Focus 2019 Ricerca, scienza e conoscenza

Selezione articoli per il Festival dello Sviluppo sostenibile 2019

SDGs 4, 10

Equity in education 

Fonte: http://www.oecd.org/

L’equità educativa comporta la riduzione di quei gap legati alla condizione socioeconomica dello studente, aiutando a sviluppare sin dalla tenera età un atteggiamento positivo verso la propria educazione. Questo report dimostra che gli studenti svantaggiati ma dotati di resilienza socioemozionale   hanno un rendimento superiore .

Consulta l’articolo:

https://read.oecd-ilibrary.org/education/equity-in-education_9789264073234-en#page1

 


 

 

SDGs 4, 8, 10

Good Jobs for All in a Changing World of Work 

Fonte:  http://www.oecd.org/

 La strategia politica per la crescita inclusiva è indirizzata in particolare ai lavoratori a basso reddito e con scarse competenze, maggiormente a rischio di esclusione. Per questo essa promuove un ambiente favorevole alla crescita, alla flessibilità e all’acquisizione di skills come fondamenta della resilienza in un mercato che cambia.

Vedi allegato

 


 

SDGs 4, 8

Higher education is about transformation 

di Paul Ashwin

Fonte: University World News, 13 Aprile

Misurare la qualità dell’educazione solo in base alle offerte del mercato del lavoro ai laureati riproduce una visione dell’istruzione elitaria. Invece il suo potenziale trasformativo è in come la conoscenza acquisita ha cambiato la visione del mondo degli studenti e il senso di sé.

Consulta l’articolo:

https://www.universityworldnews.com/post.php?story=20190408084550435

 


 

 

SDGs 4, 16

Humanitarian action for children 2019 

Fonte: https://www.unicef.org

I bambini che crescono in situazioni di conflitto o di emergenza sono i più esposti a eventi traumatici e violenza, percepita come quella normalità che avrà un impatto su tutto il loro sviluppo. I programmi umanitari restituiscono all’infanzia un senso di stabilità e di normalità anche attraverso iniziative educative.

Consulta l’articolo:

https://www.unicef.org/sites/default/files/2019-01/Humanitarian-action-for-children-2019-eng.pdf

 


 

 

SDGs 4, 8, 9

The future of work? Work of the future    

Fonte:  Commissione europea

Il primo passo per plasmare l’IA che vogliamo è riformare i modelli, i tempi educativi e i paradigmi dell’apprendimento per tutti, giovani e adulti. Solo così è possibile preparare il mondo del lavoro alla transizione digitale, e adattarsi ai differenti impatti che avrà nel lungo e breve termine.

Consulta l’articolo:

https://ec.europa.eu/epsc/sites/epsc/files/ai-report_online-version.pdf

 

 


 

SDGs 4, 8, 9

How to equip graduates for the future  

di Anna Mckie

Fonte: Times Higher Education, 7 Marzo

In un mondo del lavoro sempre più fluido, i futuri lavoratori sono delineati come contenitori di una gamma flessibile di skills di problem-solving trasferibili da un dominio all’altro, ma l’insegnamento accademico non è pronto all’impatto cognitivo della quarta rivoluzione industriale

Consulta l’articolo:

https://www.timeshighereducation.com/features/how-equip-graduates-future

 


 

 

SDGs 4, 3, 9

Children and Young People’s Mental Health in the Digital Age 

Fonte: http://www.oecd.org

Anche se non è chiara la distinzione tra causa ed effetto nel rapporto  tra uso eccessivo,  in particolare notturno  ed emozionale dei social media,  e ansia e depressione nei bambini e adolescenti, i social media hanno un impatto evidente sulla salute psichica dei più giovani, anche  positivo, se usati moderatamente .

Consulta l’articolo:

http://www.oecd.org/health/health-systems/Children-and-Young-People-Mental-Health-in-the-Digital-Age.pdf

 

 


 

SDGs 4,5

Thanks to education, global fertility could fall faster than expected  

Fonte: The Economist, 31 Gennaio

Il calo della fertilità è un trend che si inizia a riscontrare anche nei Paesi poveri, e secondo alcuni demografi è più marcato di quanto risulta dalle previsioni dell’Onu. Proiettato in un periodo a lungo termine, esso è strettamente collegato all’istruzione, ancor più che alla contraccezione. L’educazione consente di criticare le norme culturali.

Consulta l’articolo:

https://www.economist.com/international/2019/02/02/thanks-to-education-global-fertility-could-fall-faster-than-expected

 

 


 

SDGs 4, 5, 10

SIGI 2019 Global Report        

Fonte: http://www.oecd.org/

 La parità di genere contribuisce alla crescita economica in termini oggettivi, ed è il risultato di politiche che si traducono in leggi contro la discriminazione sessuale, anche se le norme sociali e familiari sono più pervasive della legge e condizionano tutto il ciclo di vita della donna in molte culture.

Consulta l’articolo:

https://read.oecd-ilibrary.org/development/sigi-2019-global-report_bc56d212-en#page1


 

SDGs 4, 5, 10

Gender equality in R&I: 20 Years of EU activities and still a long way to go 

Fonte: https://eua.eu

Il quadro della parità di genere oggi è molto più complesso di venti anni fa. Nonostante gli importanti progressi nella media europea, le analisi sempre più sofisticate che sono state sviluppate grazie al sostegno della CE nel settore della ricerca evidenziano un divario tra i Paesi più avanzati e quelli più arretrati.

Consulta l’articolo:

https://eua.eu/resources/expert-voices/87-gender-equality-in-r-i-20-years-of-eu-activities-and-still-a-long-way-to-go.html

 


 

SDGs 4, 5, 9

Maximising opportunities, minimising risks-meeting the digital challenge for girls and boys 

Fonte: EIGE

Questo studio mostra la pervasività nella popolazione giovane e adulta della digitalizzazione, che offre una opportunità di migliorare la eguaglianza di genere ma porta anche dei rischi connotati sessualmente. Se pure hanno un potere trasformativo, i social media  possono replicare pregiudizi e norme sessuali.

Vedi allegato

 


 

 

SDGs 4, 5, 9

Telling SAGA: improving measurement and policies for gender equality in science, technology and innovation 

Fonte: Unesco

Il SAGA (Stem and Gender Advancement) è un progetto sviluppato dall’Unesco per potenziare il progresso della scienza attraverso una maggiore partecipazione delle donne alla ricerca. La dimensione di genere è un importante aspetto dello sviluppo sostenibile ed è espressione di un diritto umano.

Consulta l’articolo:

https://unesdoc.unesco.org/ark:/48223/pf0000266102

 


 

 

SDGs 5, 8

Equal Pay International Coalition 

Fonte: oecd.org

Equal Pay International è un organismo dell’ILO, che unisce le forze di UN Women  e dell’Ocse, per orientare verso la parità di genere il semplice ma non facile obiettivo dell’Agenda 2030 della parità di salario a parità di valore del lavoro.

Consulta l’articolo:

https://www.equalpayinternationalcoalition.org/

 


 

 

SDGs 5, 8

Women, Business and the Law 

Fonte: https://www.worldbank.org/

Le donne non hanno gli stessi diritti degli uomini quando prendono decisioni che riguardano la loro carriera, la loro condizione economica o il bilanciamento tra vita privata, famiglia e lavoro. Questo report racconta i progressi compiuti in 10 anni dalle legislazioni nazionali verso la parità della donna lavoratrice.

Consulta l’articolo:

https://openknowledge.worldbank.org/bitstream/handle/10986/31327/WBL2019.pdf

 


 

 

SDGs 5, 16

Integrating a Gender Perspective into Human Rights Investigations 

Fonte: https://www.ohchr.org

L’Alto Commissariato per i Diritti Umani  delle Nazioni Unite nel suo mandato di contribuire alla realizzazione di tutti i diritti umani ha il compito di investigare e denunciare tutte le discriminazioni basate sul sesso. La Gender Equality Policy fornisce una prospettiva di genere attraverso tutto lo spettro dei diritti umani.

Consulta l’articolo:

https://www.ohchr.org/Documents/Publications/IntegratingGenderPerspective_EN.pdf

 

 


 

SDGs 8, 16

World Employment Social Outlook 

Fonte: ILO

Nel centenario dell’ILO, questo report focalizza l’obiettivo di un lavoro decente per tutti come presupposto della giustizia sociale. Eppure la maggioranza dei 3.5 miliardi di lavoratori attuali soffre la mancanza delle condizioni materiali per una vita dignitosa e di chances di una crescita personale.

Consulta l’articolo:

https://www.ilo.org/wcmsp5/groups/public/---dgreports/---dcomm/---publ/documents/publication/wcms_670542.pdf

 

 


 

SDG 8

Work for a brighter future  

di: International Labour Organization

Fonte:  http://asvis.it/

L’obiettivo del lavoro decente e sostenibile  richiede un approccio non limitato a a modellare e adattare il capitale umano alla nuova economia digitale, ma che intenda sfruttare la tecnologia per lo sviluppo e  la difesa della persona e una migliore qualità di vita nel venir meno dei confini tra lavoro e vita privata.

Consulta l’articolo:

https://www.ilo.org/wcmsp5/groups/public/---dgreports/---cabinet/documents/publication/wcms_662410.pdf

 


 

SDGs 8, 10

Globalization 4.0-What it means and how it could benefit us all 

di Klaus Schwab

Fonte: World Economic Forum, 5 Novembre 2018

La scommessa della Globalizzazione 4.0 è il miglioramento della condizione umana, attraverso una crescita economica  orientata al bene pubblico e al superamento delle disuguaglianze, e sostenuta da norme, convenzioni e politiche globali in grado di affrontare il cambiamento dato dalla dematerializzazione della produzione.

Consulta l’articolo:

https://www.weforum.org/agenda/2018/11/globalization-4-what-does-it-mean-how-it-will-benefit-everyone/

 

 


 

SDG 9

High-Level Expert Group on Artificial Intelligence 

del High-Level Expert Group on Artificial Intelligence

Fonte:   European Universities Association

 Questo documento ha ad oggetto il tema della affidabilità della intelligenza artificiale in termini sia etici che di performance. Pur non rappresentando ancora la posizione ufficiale della CE sul punto, esso pone il problema di un approccio centrato sull’uomo e sul rapporto di fiducia con le nuove tecnologie .

Vedi allegato

 

 


 

SDGs 8,9, 10

What the fourth industrial revolution could mean for education and jobs 

di Andreas Schleicher,

Fonte: oecd.org, 22 Gennaio

L’istruzione deve saper prendere dalla digitalizzazione i suoi vantaggi per essere una risorsa di democrazia, piuttosto che di disuguaglianze. L’istruzione deve cambiare con la tecnologia, non per trasformarci in macchine, bensì per battere l’IA con le nostre facoltà emozionali e i nostri valori.

Consulta l’articolo:

http://oecdeducationtoday.blogspot.com/2019/01/future-education-jobs-fourth-industrial-revolution-davos-wef.html

 

 


 

SDGs 8, 9, 10

Automation will make huge demands on universities 

di Geoff Maslen

Fonte: University World News, 27 Marzo

Secondo un report appena pubblicato dalla Mc Kinsey & Company in Australia, il 46% dei posti di lavoro esistenti verrà automatizzato entro il 2030, ma le conseguenze drammatiche di questo sulle condizioni lavorative di milioni persone saranno fortemente contenute in coloro in possesso di una istruzione terziaria.

Consulta l’articolo:

https://www.universityworldnews.com/post.php?story=20190327122657763

 


 

Allegati