Incontro della rete europea di consapevolezza al problema della radicalizzazione (RAN)

martedì 15 ottobre ore 14.00 2013 - Centro Studi sul Terrorismo dell'Università Roma Tor Vergata – Macroarea di Lettere – via Columbia, 1

Il 15 e il 16 ottobre presso il nuovo Centro Studi sul Terrorismo dell'Università Roma Tor Vergata (Macroarea di Lettere), si terrà il meeting, promosso e finanziata dalla Commissione Europea e organizzato dal gruppo di lavoro "Voce delle Vittime del Terrorismo" (VVT), della Rete Sensibilizzazione al Problema della Radicalizzazione (Radicalisation Awareness Network - RAN).

La Rete è stata istituita dalla Commissione Europea DG Affari interni, nel settembre 2011, nel decimo anniversario dell'attentato alle Torri Gemelle, per analizzare e prevenire i processi di radicalizzazione che conducono al terrorismo. Il gruppo "Voce delle Vittime del Terrorismo" (VVT) si riunirà per la prima volta in Italia, ospite del Centro per lo Studio del Terrorismo dell'Università di Tor Vergata, diretto dal professor Alessandro Orsini, che ha tra le principali aree di ricerca quella relative al ruolo che le vittime del terrorismo possono svolgere nella lotta contro i processi culturali di radicalizzazione violenta che portano al terrorismo. Il gruppo "Voce delle Vittime del Terrorismo" (VVT) - diretto da Luca Guglielminetti dell'Associazione Italiana Vittime del Terrorismo (Aiviter) e da Guillaume Denoix de Saint Marc, dell'analoga associazione francese (AfVT.org) - è finalizzato a elaborare una serie di strategie culturali e pedagogiche per contrastare la diffusione del terrorismo, utilizzando le testimonianze delle vittime e dei sopravvissuti.

 

Il Sottosegretario del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, on. Gianluca Galletti, darà il saluto di benvenuto agli oltre 40 partecipanti, provenienti da tutta Europa e agli studenti che seguiranno i lavori. Interverranno, tra gli altri: Dante Notaristefano e Paolo Bolognesi, presidenti rispettivamente dell'Associazione Italiana Vittime del Terrorismo e dell'Associazione dei Familiari delle Vittime della Strage alla Stazione di Bologna del 2 Agosoto1980.

I lavori saranno introdotti da una Tavola Rotonda di studiosi e ricercatori che in Italia ed Europa si sono occupati del ruolo attivo che le vittime del terrorismo e le loro associazioni svolgono in ambito sociale, politico e culturale: Anna Lisa Tota (Università di Roma Tre), Anna Cento Bull (Università di Bath), Agata Serranò (Università Roy Juan Carlos di Madrid) e Alessandro Orsini (Università Roma Tor Vergata) discuteranno delle categorie "counter-narrative", "counter-messaging" e "counter-memory", spiegandone il significato e definendone le condizione per garantire la costruzione di un'azione narrativa, la più efficace possibile, contro la propaganda e le ideologie della violenza e del terrorismo.

I lavori proseguiranno, alternando sessioni plenarie e di gruppo, per approfondire e comparare le esperienze degli invitati nell'ambito di attività didattiche nelle scuole e con i giovani, facilitare lo scambio di esperienze e buone pratiche e utilizzare al meglio le testimonianze indirette delle vittime del terrorismo, cioè quelle veicolate attraverso libri, audiovisivi, esposizioni e nuovi media.

ULTERIORI INFORMAZIONI

SITO WEB DELLA RAN
http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/what-we-do/networks/radicalisation_awareness_network/index_en.htm

SITO WEB CENTRO STUDI SUL TERRORISMO UNIVERSITA' ROMA TOR VERGATA
http:// www.terrorism.uniroma2.it