7 aprile, Giornata mondiale della salute 2016

(Data ultima modifica: 07/12/2019, Data pubblicazione: 07/12/2019, Autore: Pubblicato a cura della Redazione Web)
 
Quest’anno è dedicata al diabete. La malattia colpisce 350 milioni persone
 
Immagine-973x380

Il diabete, con circa 350 milioni di persone colpite nel mondo, destinate a raddoppiare nei prossimi 20 anni, costituisce un’emergenza sanitaria e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dedica quest'anno al diabete la Giornata mondiale della salute 2016, che si celebra il 7 aprile. Tra gli obiettivi dell’OMS: aumentare la prevenzione, rafforzare la cura e migliorare la sorveglianza.

1st Health City Forum – Roma candidata a città del “Cities Changing Diabetesper il 2017.

La Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation sta organizzando a Roma, per il prossimo 11 luglio, il  primo “Health City Forum”, con il supporto dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani e dell’European Public Health Association. Se si intende affrontare la pandemia del diabete è necessario avere un approccio interdisciplinare verso l’impatto sociale, economico e ambientale delle città sulla salute. Questo il motivo che ha portato a creare una grande alleanza per sviluppare un progetto internazionale sulla salute nelle città, che avrà nel “1st Health City Forum” l’evento di lancio, con la presentazione del Manifesto della Salute nelle città e l’annuncio della città capitale mondiale del diabete nel 2017, dopo Città del Messico, Houston, Shanghai, Copenaghen, Tianjin, Johannesburg e Vancouver.

Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation

L’ Università di Roma “Tor Vergata”, in collaborazione con Diabete Italia, l’Associazione Parlamentare per la Tutela e la Promozione del Diritto alla Prevenzione e con il supporto non condizionato di Novo Nordisk, ha promosso l’Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation. L’Osservatorio nasce nel 2011 per dare organicità e sistematicità alle numerose iniziative intraprese dal “Changing Diabetes Barometer”, il progetto internazionale che si prefigge di stimolare interventi clinici, economici, sociali e politici nella lotta al diabete.

L‘obiettivo di Italian Barometer Diabetes Observatory è di diventare un modello di partnership inter-settoriali nel diabete e un efficace strumento di think tank fra le Istituzioni, le Società Scientifiche, le Associazioni dei pazienti, le Università e tutti gli interlocutori coinvolti nella lotta al diabete al fine di:

  • Identificare le attività prioritarie sulle quali realizzare una roadmap sul diabete;
  • Raccogliere e analizzare informazioni e dati;
  • Effettuare un benchmarking degli outcomes clinici, economici e sociali;
  • Sviluppare modelli di prevenzione cardio-metabolica;
  • Predisporre documenti di sintesi.

L’ Italian Barometer Diabetes Observatory (IBDO) Foundation e l’Università di Roma “Tor Vergata”, con il patrocinio di Ministero della Salute ed European Public Health Association (EUPHA) presentano martedì 19 aprile, ore 10.30, presso la Sala del refettorio della Camera dei Deputati, il 9th Italian Diabetes Barometer Report nell’ambito dell’incontro  "Il management dell’obesità e del diabete di tipo 2: le sfide da vincere”.

Petecipano, tra gli altri:

On. Daniela Sbrollini, Vice Presidente XII Commissione Affari Sociali della Camera dei Deputati;
On. Lorenzo Becattini, Presidente Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete;
Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri, Presidente Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete;
Prof. Walter Ricciardi, Presidente Istituto Superiore di Sanità
Prof. Giuseppe Novelli, Vice Presidente e delegato per la sanità della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), Magnifico Rettore dell’Università di Roma Tor Vergata
Prof. Andrea Lenzi, Presidente Consiglio Universitario Nazionale (CUN), Presidente Società Italiana di Endocrinologia (SIE) e Steering Committee IBDO Foundation;
Dott. Paola Pisanti, Presidente Commissione Nazionale diabete del Ministero della Salute;
Prof. Renato Lauro, Presidente IBDO Foundation 

 Consulta il sito della Giornata Mondiale della Salute 2016

 Vai alla notizia sul portale del Ministero della Salute

 


StampaSu