“Hackathon 2017”: gli informatici di “Tor Vergata” comunicano in 24 ore la programmazione ai non-esperti

(Data ultima modifica: 04/04/2019, Data pubblicazione: 04/04/2019, Autore: Scilla Gentili)
 
12 e 13 maggio, Lab25a, Macroarea di Scienze, via della Ricerca Scientifica n. 1
 

I futuri informatici si preparano ad affrontare il mondo reale misurandosi nella realizzazione di un progetto che ha lo scopo di far avvicinare alla  programmazione una platea più vasta possibile. Una bella sfida per gli studenti del corso di laurea in Scienze informatiche, Macroarea di Scienze MM.FF.NN. dell’Università di Roma “Tor Vergata” che partecipano ad Hackathon edizione 2017. L’evento, che si terrà nei giorni 12 e 13 maggio presso la Macroarea di Scienze, metterà a dura prova gli studenti anche sotto il punto di vista emotivo e della resistenza: la gara si svolgerà nell'arco di 24 ore ininterrotte, durante le quali il compito assegnato dovrà essere sviluppato e completato nel miglior modo possibile. Alla fine vincerà chi avrà saputo coniugare le conoscenze informatiche acquisite con la creatività e la capacità di proporre soluzioni innovative, e chi interpreterà al meglio il lavoro di gruppo. La difficoltà della sfida consisterà nel riuscire a trasmettere a un pubblico eterogeneo e senza competenze specifiche la conoscenza della programmazione. Come fare?

Ad esempio, attraverso un’interfaccia grafica semplice e intuitiva, che potrà combinare varie direttive per realizzare una procedura che verrà poi tradotta in un vero e proprio programma, oppure realizzando delle guide, semplici ed esaustive, in modo da riuscire a far avvicinare a concetti ostici anche i meno alfabetizzati a livello informatico. Al termine delle 24 ore ci sarà la presentazione dei progetti, verrà proclamato il team vincitore e assegnati diversi  premi ai primi tre gruppi classificati.

Il tema di Tor Vergata Hackathon 2017:

Tra un mondo software che si sviluppa e muta in velocità sempre più elevata e un mondo hardware con proprietà e descrizioni sempre più rigorose, l’informatica non è accessibile a chiunque. L’obiettivo è quello di rendere più facile l’apprendimento di ciò che ci circonda, strutturando dunque una architettura a scelta (sia hardware che software) che renda più chiaro ed esaustivo l’ABC di un programmatore”.

Gli studenti che hanno organizzato l’evento Tor VergataHackathon 2017:

Lorenzo Cristofori, Claudiu Hromei, Michele Mastromattei, Andrea Santilli, Luca Squadrone, sostenuti dai ragazzi e ragazze di informatica del Lab25a, l’aula/laboratorio dove quattro anni fa è nata l'idea di hackathon Tor Vergata.

Per informazioni e seguire l’evento: https://www.facebook.com/torvergatahackathon/

#TRVHACK2017


StampaSu