Al via le attività presso la sede di rappresentanza di via Lucullo con il seminario internazionale del Gruppo di Ricerca “Giuseppe Tarzia” «Quel avenir pour les Juridictions Suprêmes?»

Si è tenuto nei giorni 15 e 16 marzo 2018, presso la sede di rappresentanza dell’Università di “Tor Vergata” di via Lucullo 11, il seminario internazionale del Gruppo di Ricerca “Giuseppe Tarzia” sul tema «Quel avenir pour les Juridictions Suprêmes?».

Il seminario – realizzato con la collaborazione del C.S.G.L.A. di Tor Vergata e dell’Università di Bergamo – segue il simmetrico seminario svoltosi nel mese di marzo 2017 a Parigi, presso l’Università Paris 2 Panthéon-Assas ed è stato presieduto dal prof. Bruno Sassani. Ne sono stati protagonisti illustri studiosi e docenti di diritto processuale civile provenienti da Italia, Francia, Germania e Belgio. I lavori si sono svolti integralmente in lingua francese (tradizionale lingua di scambio culturale dei processualcivilisti europei).

Hanno svolto le relazioni Francesca Locatelli (Università di Bergamo), Achille Saletti (Università Statale di Milano), Lucie Mayer (Université de Sceaux), Jean François van Drooghenbroeken (Université Catholique de Louvain), Burkhardt Hess (Director Max Planck Institute for Procedural Law, Luxembourg), Stefan Huber (Universität Tübingen), Jens Kleinschmidt (Universität Trier), Jacques van Compernolle (Université Catholique de Louvain), Dominique Mougenot (Université Catholique de Louvain), Louis Boré (avocat à la Cour de Cassation, Paris), Bruno Sassani (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”).

Hanno partecipato ai lavori, intervenendo attivamente nel dibattito seguito alle relazioni, Cécile Chainais (Université Paris 2 Panthéon-Assas), Mariacarla Giorgetti (Università di Bergamo), Antonio Briguglio (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), Diego Corapi (La Sapienza Università di Roma), Massimo Papa (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), Federica Porcelli (dottore di ricerca Università di “Tor Vergata” e Université Lyon III). Le relazioni e gli interventi sono destinate ad essere pubblicate in un apposito volume edito dall’editore belga Bruylant.

Il seminario internazionale «Quel avenir pour les Juridictions Suprêmes » è in assoluto il primo evento tenutosi nella sede nel centro di Roma, dopo la ristrutturazione che la ha resa di nuovo fruibile per attività di Ateneo.