"Tor Vergata" e Roma Sinfonietta insieme anche d'estate

Tra giugno e luglio 3 concerti straordinari, in sedi esterne: il 26/06 e il 4/07 alla Casa del Jazz e il 24/07 al Teatro di Tor Bella Monaca

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” propone nei mesi di giugno e luglio tre concerti straordinari, in aggiunta ai venti della consueta stagione concertistica, che si svolge ogni anno da ottobre a maggio presso l’Auditorium “Ennio Morricone” della Macroarea di Lettere e Filosofia ed è realizzata in collaborazione con l’Associazione Roma Sinfonietta, sotto la direzione artistica di Luigi Lanzillotta.

I tre concerti estivi avranno luogo in sedi esterne – i primi due presso la Casa del Jazz, il terzo nel Teatro Tor Bella Monaca – per far conoscere ad un pubblico più ampio, quale è ad esempio quello della Casa del Jazz, la stagione concertistica dell’Università di Roma “Tor Vergata”, che è una delle più ricche della Capitale, spaziando dai classici al jazz, dalla canzone d’autore al teatro musicale. Il concerto nel Teatro Tor Bella Monaca è stato voluto, invece, per diffondere l’attività nel territorio e aiutare a colmare la carenza di occasioni di ascoltare musica di qualità nel quadrante orientale della Capitale .

Il primo dei tre concerti avrà luogo mercoledì 26 giugno alle 21 alla Casa del Jazz e sarà dedicato a Leonard Bernstein. Proseguendo le celebrazioni del 2018 per il centenario della nascita del compositore, direttore d’orchestra e pianista americano, sarà eseguito il musical “da camera” Trouble in Tahiti del 1952, per cui Bernstein oltre che la musica scrisse il testo, per l’unica volta nella sua vita. È il ritratto a tratti ironico e amaro di una coppia di mezza età che incarna il “sogno americano”: ma sotto una vita che sembra scorrere tranquillamente tra lavoro, tv e palestra, si celano indifferenza reciproca, incomprensione e ansia. Questo musical sarà rappresentato in forma semiscenica, con la regia di Carlo Fiorini. Fabio Maestri dirigerà l’Ensemble Roma Sinfonietta ei due protagonisti saranno Chiara Osella e Fabio Ciotoli, affiancati da un trio vocale jazz formato da Lucia Filaci, Carlo Putelli e Luca Bruno.

Il secondo concerto è dedicato a George Gershwin, nel giardino della Casa del Jazz, giovedì 4 luglio alle 21, con l’Orchestra Roma Sinfonietta diretta da Gabriele Bonolis. Si ascolterà una selezione dell’opera Porgy and Bess, in cui Gershwin realizzò una straordinaria sintesi di musica popolare e colta, rielaborando genialmente diversi generi musicali, come il blues, lo spiritual e il jazz. Inoltre la Rapsodia in Blue, un vero caleidoscopio musicale, che riflette la molteplicità delle culture che convivevano nelle metropoli americane degli anni Venti. Con le sue melodie che richiamano il blues afroamericano e la sua vivacità ritmica, la Rapsodia in Blu rappresenta il momento in cui le porte delle sale da concerto si aprirono alle suggestioni del jazz. Ad eseguirla, insieme all’orchestra, sarà Giuseppe Andaloro, uno dei pianisti italiani oggi più apprezzati, che suona regolarmente in prestigiose sale e con grandi orchestre in Italia e all’estero. Insieme a queste pagine celeberrime, il concerto metterà in evidenza tre Preludese cinque Songs di Gershwin, brani di minori dimensioni ma non meno affascinanti.

Il concerto al Teatro Tor Bella Monaca avrà luogo mercoledì 24 luglio alle 21 (AVVISO: non il giorno 23 come precedentemente comunicato).

L’Alessandro Quarta 5tet (composto da Alessandro Quarta al violino, Franco Chirivì alla chitarra, Giuseppe Magagnino al pianoforte e Michele Colaci al contrabbasso) e l’Ensemble Roma Sinfonietta suoneranno musiche di due dei compositori più popolari del Novecento, che – come Gershwin e Bernstein – si muovevano ai confini tra la classica e altri generi musicali: il tango nel caso di Astor Piazzolla e la musica da film per quel che riguarda Nino Rota. Del compositore argentino verranno eseguite alcuni dei brani più famosi e amati, tra cui Oblivione e Libertango. Dell’italiano sarà presentata una selezione delle più note musiche per il cinema. Anche Alessandro Quarta si è mosso a lungo ai confini tra classica e altre forme di musica, ma ora la sua personalità vulcanica e la sua creatività lo hanno indirizzato ad altri progetti: ha suonato con Roberto Bolle, con “il Volo” a Sanremo, al Concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni, ha collaborato con Dee Dee Bridgewater, Toquinho e altri grandi musicisti. Proprio con il suo cd dedicato a Piazzolla è stato candidato al Grammy. La Cnn lo ha definito “Musical Genius”.

Biglietti:

Casa del Jazz euro 15,00 – ridotti over 65 Euro 10,00

Ridotti per dipendenti Università Tor Vergata euro 8,00, studenti euro 5,00

Teatro Tor Bella Monaca euro 10,00

Ridotti per dipendenti Università Tor Vergata euro 8,00, studenti euro 5,00

Per info:

Associazione Roma Sinfonietta 06 3236104 - info@romasinfonietta.it

Casa del Jazz Viale di Porta Ardeatina, 55, 00154 Roma tel. 06 8024 1281

Teatro Tor Bella Monaca - Via Bruno Cirino, 00133 Roma tel. 062010579