Versione solo testo Versione accessibile Rubrica telefonica Ultimi aggiornamenti

Aspetti medici e legali del gioco d'azzardo patologico - a.a. 2020-2021

Master di primo livello della Facoltà di Medicina e Chirurgia - Durata 1 anno - CFU 60

Coordinatore:  Prof.ssa Giulia Donadel
Tel. 0672596887 cell. 3473603410 e-mail: donadel@uniroma2.it

Codice corso: PGO

Inizio lezioni: 23/04/2021

Istituzione

È istituito presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, il Master universitario di primo livello in “Aspetti medici e legali del gioco di azzardo patologico” – “Medical and legal aspects of gambling disorder”.

Il master è tenuto in lingua italiana ed in modalità didattica in presenza.

Finalità

Il Disturbo da Gioco d’Azzardo (DGA) è classificato nel DSM-IV (manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) come disturbo del controllo degli impulsi con comportamento persistente, ricorrente e maladattativo di gioco che compromette le attività personali, familiari o lavorative. In ambito clinico è dimostrata la comorbilità con altre patologie quali la depressione, l'ipomania, il disturbo bipolare, l'impulsività, l'abuso di sostanze (alcol, tabacco, sostanze psicoattive illegali), disturbi di personalità (antisociale, narcisistico, istrionico, borderline), il deficit dell'attenzione con iperattività, il disturbo da attacchi di panico con o senza agorafobia e altri disturbi fisici associati allo stress (ulcera peptica, ipertensione arteriosa). Da qui la necessità e l’esigenza di istituire un Master, unico nel suo genere, per formare figure professionali alle quali fornire nuove, attuali e multidisciplinari competenze sulle tematiche relative ai profili giuridici e medici del Gioco di Azzardo Patologico (GAP), in considerazione dei molteplici fattori biologici, medici, comportamentali e sociali che possono concorrere all’instaurarsi del comportamento problematico. Tali figure comprendono sia giovani medici, sia medici (i.e., medici di base) o professionisti (forze dell’ordine, professori delle scuole) operanti sul territorio, la cui preparazione su tale problematica è indispensabile per intercettare il giovane giocatore per diletto, spesso minorenne, che rappresenta lo stadio propedeutico al potenziale giocatore problematico o patologico, quest’ultima sindrome ormai in espansione e per la quale non esiste allo stato attuale una rilevazione sistematica presso i servizi pubblici per le dipendenze.

Requisiti di ammissione.

Laurea in Medicina e Chirurgia e lauree di 1° o di 2° livello in Sociologia, Giurisprudenza, Biologia, Infermieristica, Psicologia, Lettere e Filosofia. L’estensione a lauree non di natura sanitaria intende formare figure già operanti sul territorio (docenti scuole medie e superiori, forze dell’ordine, servizi pubblici) per l’intercettazione del potenziale giocatore problematico e per la corretta informazione e l’avvio a forme di recupero.

Su richiesta, possono essere ammessi studenti alla frequenza di singoli insegnamenti.

Per le informazioni di ordine didattico gli interessati potranno rivolgersi a:
Sig. Enrico Salvatore Pistoia
Tel. 0672596578- e-mail pistoiae@uniroma2.it

Per tutte le informazioni di carattere amministrativo consultare la pagina web: 
http://web.uniroma2.it/module/name/Content/newlang/italiano/navpath/SEG/section_parent/5996

In allegato è presente lo statuto ed i criteri di valutazione del Master mentre il bando unico dei Master e Corsi di Perfezionamento per a.a. 2020-2021 è presente nella sezione dedicata

Allegati