Biotecnologie mediche

Corso di laurea magistrale - Area di Medicina e Chirurgia - Accesso libero con verifica dei requisiti curriculari - Classe LM-9 (D.M. 270/04) - a.a. 2017-2018

Lingua: Italiano

Informazioni generali

o Classe di Laurea: LM-9 (D.M. 270/04)
o Tipologia di corso: Laurea magistrale
o Durata: 2 anni
o Tipo di accesso: Numero di posti programmato a livello locale
o Area di afferenza: Medicina e Chirurgia
o Dipartimento: Medicina Sperimentale e Chirurgia
o Codice corso: K78

Descrizione e obiettivi formativi

Il corso offre una preparazione teorica e pratica nelle più comuni applicazioni biotecnologiche in medicina, nonché sugli aspetti economici e legali dell'attività biotecnologica. Lo studente nel corso del primo anno maturerà conoscenze e competenze teoriche che troveranno applicazione pratica nel secondo anno di corso, presso i laboratori della Facoltà di Medicina e della Macroarea di Scienze MMFFNN.
Il laureato magistrale in Biotecnologie Mediche conosce in modo approfondito gli aspetti biochimici, genetici, cellulari e della fisiopatologia dell'organismo umano e le principali metodologie che caratterizzano le biotecnologie molecolari e cellulari; conosce le patologie umane nelle quali è possibile l'intervento biotecnologico anche ai fini della applicazione di strategie diagnostiche, in accordo con il laureato in medicina e chirurgia, e della progettazione di interventi terapeutici. Padroneggia le metodologie bio-informatiche ai fini dell'organizzazione, costruzione e accesso a banche dati, in particolare di genomica e proteomica. Oltre alle normative nazionali e dell'Unione Europea relative alla bioetica, ai processi brevettuali e le norme di sicurezza nel settore biotecnologico, conosce le principali nozioni relative all'economia, all'organizzazione e alla gestione delle imprese, alla creazione d'impresa, alla gestione di progetti di innovazione. Inoltre ha competenze nell'ambito dei biofarmaci, dei diagnostici e dei vaccini, anche dal punto di vista della produzione industriale.
Il programma di studi prevede una tesi di laurea sperimentale cui è dedicato almeno un intero semestre. Inoltre, il corso di laurea si arricchisce di attività a scelta idonee per la formazione professionale del biotecnologo medico. A partire dal prossimo settembre, inizieranno alcuni tirocini formativi di durata breve (alcune settimane) in alcuni campi (fecondazione medicalmente assistita, medicina rigenerativa e diagnosi prenatale) per gli studenti del secondo anno, al fine di offrire anche un’esperienza pratica che potrà essere utilizzata successivamente in ambito lavorativo. Nell'ambito di ciascuna disciplina di insegnamento sarà fornito dal docente il lessico specifico in lingua inglese relativo ai vari termini specifici, con esercizi relativi sia scritti che orali.

Sbocchi professionali
I laureati nei corsi di laurea magistrale in Biotecnologie mediche hanno elevati livelli di competenza nella programmazione e nello sviluppo scientifico e tecnico-produttivo delle biotecnologie applicate nel campo della sanità umana ed animale e possono quindi operare, con funzioni di elevata responsabilità, in strutture di ricerca e cliniche come supporto all'attività medica, e in industrie biotecnologiche; possono, inoltre, aspirare alla dirigenza di laboratori sia pubblici che privati, a prevalente caratterizzazione biotecnologica e farmacologica e coordinare, anche a livello gestionale ed amministrativo, programmi di sviluppo e sorveglianza delle biotecnologie applicate in campo umano.
In dettaglio, i principali sbocchi occupazionali sono in ambito diagnostico, in campo riproduttivo-endocrinologico (compresi animali transgenici, sonde molecolari, sistemi cellulari, tessuti bioartificiali e sistemi cellulari produttori di molecole biologicamente attive e altre tecniche biosanitarie avanzate); bioingegneristico, con particolare riferimento all'uso di biomateriali o organi e tessuti ingegnerizzati; della sperimentazione in campo biomedico, in campo terapeutico, con particolare riguardo allo sviluppo e alla sperimentazione di prodotti farmacologici innovativi (inclusa la terapia genica e la terapia cellulare) da applicare alla patologia umana.

Condizione occupazionale (indicatori di efficacia e livello di soddisfazione dei laureandi):
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0580207301000001

Valutazione della didattica - Studenti
Anno accademico precedente

Riferimenti web e contatti
Sito Web: http://www.med.uniroma2.it/content/mini-sito-corsi-laurea/biotecnologie-mediche

Coordinatore del Corso: Prof. Mario Lo Bello

Dipartimento di Biologia
Via della Ricerca Scientifica 1
00133 Roma
E-mail: lobello@uniroma2.it

Segreteria didattica:
Tel. +39 0672594375

 Tutte le informazioni per accedere al corso sono presenti in allegato.

Allegati