Ingegneria elettronica

Corso di laurea - Area di Ingegneria - Accesso libero con prova di verifica obbligatoria delle conoscenze richieste per l'ammissione al corso. L'esito della prova non preclude la possibilità di immatricolarsi (D.M. 270/2004) - Classe L-8 - a.a. 2017-2018

Periodo per l’iscrizione: dal 10 luglio h. 12.00 al 29 agosto 2017
Data di svolgimento: 4 settembre 2017 ore 10.00

******

Informazioni generali

  • Classe di Laurea: L-8 (D.M. 270/04)
  • Tipologia di corso: Laurea
  • Durata: 3 anni
  • Tipo di accesso: Accesso libero con verifica delle conoscenze in ingresso
  • Area di afferenza: Ingegneria
  • Dipartimento: Ingegneria Elettronica
  • Codice corso: H21

Descrizione e obiettivi formativi:
Il corso di studi intende formare laureati dotati di una solida preparazione di base e di un ampio bagaglio di competenze scientifiche nel campo dell'ingegneria dell'informazione per manutenere, gestire ed intervenire su sistemi e apparati dedicati all'acquisizione, l'elaborazione e la trasmissione delle informazioni.
Il percorso formativo fornisce sia gli aspetti tecnici, necessari per riuscire a interpretare e sfruttare i vantaggi della continua innovazione del settore elettronico a favore dei vari comparti produttivi (quali il settore industriale, la pubblica amministrazione, il settore dei servizi), sia gli strumenti metodologici per analizzare l'ampia gamma di fenomeni fisici che riguardano le diverse fasi di trattamento dell'informazione, riuscendo anche a contribuire alla sintesi di apparati innovativi di media complessità. Per raggiungere tale obiettivo, i contenuti e la successione temporale dei corsi sono concepiti in modo da privilegiare uno sviluppo graduale nell'acquisizione delle conoscenze nelle varie discipline.

Sbocchi professionali:
L’Ingegnere Elettronico è un progettista, un tecnico in grado di realizzare nuovi componenti e sistemi e di comprendere ed utilizzare i sistemi elettronici esistenti.
Il laureato è in grado di seguire validamente le indicazioni di tecnici esperti, mentre una competenza che porti a soluzioni progettuali originali potrà essere richiesta, normalmente, al laureato magistrale.
Lo sbocco occupazionale tipico è quello relativo alla componentistica elettronica, che in Italia vede la presenza di grandi aziende (quali ad esempio STMicroelectronics) e piccole e medie aziende in nuovi settori, i più rilevanti dei quali sono connessi alla sensoristica per le più diverse applicazioni nelle grandi industrie manifatturiere, nei settori delle telecomunicazioni, dell'auto, dello spazio, dei sistemi di controllo industriale: esempi tipici sono a Roma le aziende dell'area industriale tiburtina (Selex SI, Thales Alenia Spazio, Rheinmetall, Elettronica SpA, ecc.). La versatilità della formazione, e più in generale la solida preparazione a largo spettro che caratterizza l'ingegnere elettronico, ne fanno una figura di prestigio con competenze utilmente spendibili nei settori emergenti della new economy.

Valutazione della didattica - Studenti
Anno accademico precedente

Condizione occupazionale (indicatori di efficacia e livello di soddisfazione dei laureandi):
http://statistiche.almalaurea.it/universita/statistiche/trasparenza?CODICIONE=0580206200800004

Riferimenti web e contatti:
Sito web: http://www.elettronica.uniroma2.it/

Coordinatore:Prof. Marcello Salmeri
Email salmeri@ing.uniroma2.it - tel: 06 7259 7373

Segreteria didattica:
Sig.ra Nathalie Nostro
Tel: 06 7259 7751
E-mail: nathalie.nostro@uniroma2.it

Allegati