Lingua e cultura italiana a stranieri per l’accoglienza e l’internazionalizzazione a.a. 2019-2020

Corso di laurea magistrale - Area di Lettere e Filosofia - Accesso libero con verifica dei requisiti curriculari e dell’adeguata preparazione/Accesso programmato - Classe: LM-39(D.M. 270/04)

LINGUA
Italiano

INFORMAZIONI GENERALI

  • Classe: LM-39(D.M. 270/04)
  • Tipologia di corso: Magistrale
  • Durata: 2 anni
  • Tipo di accesso: Accesso libero con verifica dei requisiti curriculari e dell’adeguata preparazione/Accesso programmato
  • Macroarea di afferenza: Lettere e Filosofia
  • Dipartimento: Studi Letterari, Filosofici e di Storia dell’Arte
  • Codice corso: V86

DESCRIZIONE E OBIETTIVI FORMATIVI

Il Corso di Studio, in modalità prevalentemente a distanza, mira a formare studenti, italiani e stranieri, ma anche lavoratori studenti già operanti, in Italia come all'estero, nei settori della formazione, dell'accoglienza, della promozione culturale, dei processi di internazionalizzazione, nell'ambito della didattica della lingua e della cultura italiana a stranieri fornendo loro competenze trasversali e interdisciplinari necessarie per l'inserimento professionale in contesti educativi e sociali differenziati.
Il percorso di formazione si articola nelle seguenti aree di apprendimento, cui si riferiscono gli insegnamenti che strutturano il Corso di Studio:

  • Didattica della lingua italiana a stranieri (Linguistica e Glottologia, Glottodidattica, Storia della Lingua italiana, Teorie e tecniche dell'insegnamento dell'italiano)
  • Didattica della Letteratura e della Cultura italiana (Letteratura, Teatro, Cinema, Musica)
  • Strumenti per l’analisi dei contesti sociali e culturali in cui operare (Psicologia, sociologia, antropologia, pedagogia interculturale)
  • Strumenti per l’analisi dell’evoluzione dei processi socio-economici e culturali (Storia, Geografia, Diritto, Economia)
  • Metodologie e tecnologie didattiche.

Sono previste attività laboratoriali in specifici insegnamenti che puntano a coniugare la storia e la teoria delle singole discipline con le tecniche, le strategie e le pratiche della loro applicazione in classe e in contesti specifici.
Un ruolo fondamentale nella formazione è svolto dal Tirocinio che fornisce ai partecipanti la possibilità di verificare sul campo, in tutti i contesti sopra menzionati, la capacità di applicare le conoscenze e competenze acquisite nel percorso formativo.
L'orientamento internazionale del Corso, infine, è dato dalla promozione di iniziative di mobilità che consentano agli studenti di conseguire almeno 12 CFU all'estero presso altre università straniere che erogano insegnamenti di lingua italiana e di discipline necessarie alla didattica dell'italiano come lingua straniera. In particolare, parte del valore aggiunto della proposta risiede proprio nel ricorso alla modalità di erogazione prevalentemente a distanza, laddove l'e-learning è per sua natura da considerare una strategia di integrazione tra culture, esperienze e storie formative diverse.

SBOCCHI PROFESSIONALI

Le principali figure professionali formate dal Corso di Studio sono:
Esperto/formatore di Lingua e cultura italiana a stranieri (L2) nei contesti scolastici e formativi nazionali;
Esperto/formatore di Lingua e cultura italiana all'estero (LS) nei contesti scolastici e formativi internazionali;
Esperto/formatore nell'insegnamento, nello studio e nella gestione dei processi didattici della Lingua e cultura italiana a stranieri, operante nel Terzo Settore e nei contesti sociali di accoglienza e assistenza ai migranti.
I laureati nel Corso hanno acquisito conoscenze, competenze e abilità che permettono loro di rispondere alla necessaria differenziazione di applicabilità ai diversi contesti socio-economici culturali in cui si troveranno a lavorare.
Gli sbocchi professionali connessi sono:
- Insegnante di lingua italiana L2 all'interno di sistemi di formazione per minori (MNA), di accoglienza (SPRAR e Terzo settore), di alta formazione (Università, AFAM), di educazione per gli adulti (CPIA);
- Consulente per interventi nel campo delle politiche e dei servizi sociali in presenza di opportunità/necessità di apprendimento della lingua italiana;
- Consulente per la progettazione didattica di percorsi formativi in contesti pubblici e privati;
- Responsabile della progettazione didattica e della gestione dei percorsi formativi di Enti di formazione, Centri di Accoglienza, Istituzioni scolastiche;
- Responsabile di impresa nell'ambito della didattica della lingua e della cultura italiana nel Terzo Settore.
- Consulente per Istituzioni e Aziende, pubbliche e private, per la promozione della cultura italiana in Italia e all'estero;
- Consulente per Organizzatore di eventi culturali per la promozione e valorizzazione del patrimonio linguistico e culturale italiano;
- Esperto nella progettazione in ambito della lingua e cultura italiana a stranieri (progettazione istituzionale, regionale, europea, fundraising pubblico e privato, ecc.)
- Responsabile d'impresa nell'ambito della promozione, diffusione e valorizzazione della cultura italiana.

RIFERIMENTI WEB E CONTATTI

Sito web: http://corsi-2019.lettere.uniroma2.it/licus/
Per info: info@licus.uniroma2.it
Coordinatore: referente prof.ssa Florinda Nardi
E-mail: florinda.nardi@uniroma2.it