Idee e Innovazione Aprile 2018

Leggi gli articoli selezionati nel mese di Aprile 2018

Les pistes de Cédric Villani pour combler le retard français

Fonte: Le Figaro, 29 Marzo

Il rapporto Villani sulla intelligenza artificiale afferma la necessità di creare un modello specifico europeo, sottolineando il ruolo dello Stato e l’importanza di una formazione etica in materia, e auspica la creazione di una risorsa comune e aperta di dati e di piattaforme settoriali per lo scambio e lo sfruttamento di informazioni.

Vedi allegato

 


 

Rapport Villani: qu’en pensent les experts?

di Benoît Georges

Fonte: Les Echos, 10 Aprile

 

I punti deboli del rapporto Villani individuati da sette esperti evidenziano la necessità di non enfatizzare le questioni etiche e di dare maggiore spazio ai grandi attori economici per favorire la creazione di posti di lavoro e di valore, nonché di investire su una rete di centri interdisciplinari sull’intelligenza artificiale.

Vedi allegato

 


 

Do adult human brains renew their neurons?

Fonte: The Economist, 12 Aprile

Due studi pubblicati rispettivamente su Nature e Cell Stem Cell traggono conclusioni contraddittorie riguardo la possibilità di neurogenesi in età adulta. Anche se entrambi gli esperimenti hanno usato la stessa tecnica, le differenti procedure nell’ispezione dei campioni post-mortem potrebbero spiegare i diversi risultati.

 Consulta l’articolo:

https://www.economist.com/news/science-and-technology/21740397-one-paper-says-yes-another-says-no-do-adult-human-brains-renew-their-neurons

 


 

“Warm transplants” save livers and lives

di Elie Dolgin

Fonte: Nature, 18 Aprile

Un dispositivo già approvato in Europa ma usato ancora poco al di fuori dei test clinici permette di conservare il fegato di donatori a temperatura corporea con un trattamento che può ridurre il rischio di decomposizione e potrebbe aumentare il numero dei trapianti, preparando nuovi trattamenti per organi da donare.

 Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-018-04816-8


 

 

Quand l’environnment influence les gènes

di Sylvie Logean

Fonte: Le Temps, 7 Aprile

Negli ultimi venti anni, la scoperta dell’epigenetica ha dimostrato l’impatto dello stile di vita e delle condizioni ambientali nell’espressione del DNA. Le modificazioni epigenetiche, alla base della diversità biologica, sono fattori determinanti nell’apparizione di molte malattie.

 Vedi allegato

 


 

Intelligence artificielle: en finir avec les mirages

di Vincent Champain

Fonte: Les Echos, 9 Aprile

 

Quando si parla di “intelligenza artificiale” occorre chiamare le cose secondo il loro nome, evitando termini che lasciano spazio a fantasie profetiche. La capacità di queste tecnologie è limitata a compiti ben definiti e non può rimpiazzare l’intelligenza umana.

Vedi allegato

 


 

Les trois visages de l’intelligence artificielle

di Luc Ferry

Fonte: Le Figaro, 5 Aprile

 

Il cervello umano non può essere paragonato all’intelligenza artificiale sotto nessun aspetto. Anche nella sua versione “super” e contestualizzante, le sue performances sono solamente verticali, mentre la coscienza di sè della AI “forte” è pur sempre priva di un corpo e quindi di sentimenti.

Vedi allegato

 


 

Demand cancer drugs that truly help patients

di Ajay Aggarwal

Fonte: Nature, 10 Aprile

La maggior parte dei farmaci sono approvati dalle agenzie regolatrici senza una chiara evidenza di una migliore sopravvivenza o qualità della vita e di una ridotta tossicità. Un basso livello di controllo sui trials toglie terreno all’innovazione e spreca denaro.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-018-04154-9


 

Study questions animal data underlying many clinical trials

di Emma Yasinski

Fonte: Science, 5 Aprile

Un nuovo studio rivela che i dossier prodotti dai sperimentatori per ottenere l’autorizzazione a eseguire un trial clinico basato su dati animali non danno prova scientifica sufficiente da permettere alle agenzie regolatrici ed etiche di esprimere un giudizio pieno sulla sicurezza e sui benefici del farmaco per la salute umana.

Consulta l’articolo:

http://www.sciencemag.org/news/2018/04/clinical-trials-may-be-based-flimsy-animal-data?utm_campaign=news_daily_2018-04-05&et_rid=347299100&et_cid=1955100

 


 

People must retain control of autonomous vehicles

di Ashley Nunes, Bryan Reiner & Joseph F. Coughlin

Fonte: Nature, 6 Aprile

I produttori di macchine self-driving non sono obbligati a rispettare gli standard di sicurezza dei veicoli con conducente. E’ necessaria una normativa disegnata con l’apporto di molte discipline . Favorire l’industria a danno degli utenti erode il sostegno alla tecnologia.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-018-04158-5

 


 

Beijing launches pioneering brain-science center

di David Cyranoski

Fonte: Scientific American, 6 Aprile

 

Il centro di ricerca sul cervello appena inaugurato in Cina consentirà la realizzazione di progetti che utilizzano i più innovativi metodi biomedici accanto ai big-data, e prevede lo sviluppo di strumenti di imaging più sofisticati che consentiranno visioni dettagliate dell’attività cerebrale.

Consulta l’articolo:

https://www.scientificamerican.com/article/beijing-launches-pioneering-brain-science-center/

 


 

NASA’s next exoplanet hunter will seek worlds close to home

di Alexandra Witze

Fonte: Nature, 4 Aprile

 

Il Transiting Exoplanet Survey Satellite della Nasa, rispetto al suo predecessore Keplero cercherà meno pianeti ma con un obiettivo più mirato. Questa nuova missione è interessata a pianeti orbitanti intorno a stelle vicine, abbastanza da formare la base per studi approfonditi e importanti scoperte.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-018-03354-7

 


 

 

La blockchain peut-elle révolutionner le droit d’auteur?

di Raphaël Bloch

Fonte: Les Echos, 20 Marzo

La tecnologia del bitcoin sta per rivoluzionare il diritto d’autore e l’industria culturale. Grazie alla capacità di registrazione delle transazioni e di protezione dei dati trasparente e incontestabile, la blockchain blocca lo sfruttamento abusivo delle opere sulla rete e permette un rapporto contrattuale diretto tra l’artista e il consumatore.

Vedi allegato

 


 

Beguiling dark-matter signal persists 20 years on

di Davide Castelvecchi

Fonte: Nature, 28 Marzo

 

Rita Bernabei, fisica di Tor Vergata, ha presentato in una conferenza presso il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso gli ultimi dati di un esperimento chiamato DAMA che da venti anni tenta di rilevare la presenza di materia oscura, con dei risultati che nessuna altra scoperta nel settore ha finora ottenuto.

Consulta l’articolo:

https://www.nature.com/articles/d41586-018-03991-y

 


 

La technologie au chevet de la vaccination

di Nadia Fourti

Fonte: Le Temps, 29 Marzo

 

Le tecnologie digitali possono migliorare l’efficacia dei vaccini, sia attraverso la registrazione dei dati personali, essenziale alla copertura di tutti i bambini, sia attraverso strumenti di controllo della catena del freddo. Questo potrebbe salvare la vita di 1.5 milioni di bambini ogni anno.

Vedi allegato

 


 

Interested in responsible gene editing? Join the (new) club

di Martin Enserink

Fonte: Science, 27 Marzo

 

Un gruppo di scienziati europei ha fondato a Parigi the Association for Responsible Research and Innovation in Genome Editing (ARRIGE), con lo scopo di promuovere una coscienza etica su questa tecnica così pervasiva, per instaurare un dialogo sociale e guidare la legislazione nazionale ed europea.

 Consulta l’articolo:

http://www.sciencemag.org/news/2018/03/interested-responsible-gene-editing-join-new-club?utm_campaign=news_daily_2018-03-28&et_rid=347299100&et_cid=1938361

Allegati