Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione a.a. 2019-2020

Corso di laurea magistrale - Area di Medicina e Chirurgia - Numero di posti programmato - Classe LM/SNT-4

Lingua: Italiano

Informazioni generali

o   Classe: LM/SNT-4 (D.M. 270/04)
o   Tipologia di corso: Magistrale
o   Durata: 2 anni
o   Tipo di accesso: Accesso programmato
o   Macroarea di afferenza: Medicina e Chirurgia
o   Dipartimento: Biomedicina e Prevenzione
o   Codice corso

Descrizione e obiettivi formativi

Il corso fornisce una preparazione culturale e professionale che consente di intervenire con elevate competenze nei processi di tipo preventivo, gestionale, di ricerca e formativo al fine di fronteggiare e risolvere problematiche legate alla gestione del rischio di salute e sicurezza nonché di analizzare e gestire questioni legate alla sostenibilità ambientale e agli impatti ambientali che le attività umane comportano attraverso il corretto e puntuale utilizzo dello strumento normativo.
Lo studente al termine del corso dovrà essere in grado di saper valutare le necessità organizzative, epidemiologiche e di tutela dei lavoratori nell'ambito delle strutture sanitarie ASL e/o ARPA o dei servizi di medicina del lavoro in ambiente aziendale. Sulla base di tali valutazioni saper disegnare, proporre ed implementare, di concerto con i diversi stakeholder, le necessarie modifiche o l'intero impianto organizzativo della prevenzione sia delle popolazioni generali locali, sia di quelle più specificamente coinvolte quali quelle definite da setting occupazionali o professionali. Svolgere mansioni di supervisione, controllo, analisi epidemiologica sia dell'organizzazione che dei flussi dati al fine di monitorare efficacemente l'operato della istituzione presa in carico nonché di individuare e gestire con tempestività situazioni di emergenza e/o pericolo ambientale; in tale prospettiva il laureato dovrà essere in grado di organizzare eventi formativi frontali e a distanza per incrementare i livelli di competenza sia in relazione a monitoraggi e valutazioni epidemiologiche di routine, che nel campo della prevenzione e promozione della salute, della educazione sanitaria e della sicurezza sul lavoro.
Saper comunicare in modo trasparente, efficace e diretto sia ad interlocutori esperti che ad un pubblico meno qualificato le informazioni relative ad interventi e/o eventi, inclusi i disastri o i cambiamenti organizzativi e gestionali. Il Corso è rivolto poi agli Assistenti Sanitari, figura per la quale si è autorevolmente definito il profilo in base alla metodologia di Guilbert, in termini di funzioni. Esse sono così riassumbili:

  1. Funzione epidemiologica e di ricerca sanitario – sociale
  2. Funzione educativa
  3. Funzione formativa
  4. Funzione di sostegno e lavoro di rete
  5. Funzione di tutela dei diritti dei cittadini
  6. Funzione di raccordo interprofessionale
  7. Funzione organizzativa
  8. Funzione di sorveglianza e vigilanza
  9. Funzione di prevenzione e promozione

Sbocchi professionali

L'ambito occupazionale dei laureati in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione è quello delle Aziende Sanitarie Locali del Servizio Sanitario Nazionale, presso i Dipartimenti di Prevenzione. Ulteriori ambiti occupazionali possibili sono le Agenzie regionali per la Protezione Ambientale (ARPA), presso i loro servizi territoriali, e le imprese produttive pubbliche e private, presso i loro servizi di prevenzione e protezione. Il conseguimento della laurea magistrale in Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione permetterà la nascita di figure professionali di elevata competenza che possano ricoprire ruoli dirigenziali in continuità con un percorso formativo e professionale già radicato nei Servizi di Prevenzione.

Riferimenti web e contatti

Sito web: http:www.med.uniroma2.it/content/mini-sito-corsi-laurea/scienze-delle-professioni-sanitarie-della-prevenzione

Coordinatore: Prof. Leonardo Palombi
E-mail: palombi@uniroma2.it

Segreteria didattica: Dott.ssa Anna Forti
Tel: +39 0672596129
E-mail: anna.forti@uniroma2.it

 

Allegati