Versione solo testo Versione accessibile Rubrica telefonica Ultimi aggiornamenti

Geospatial Science & Technology – GEO - G.S.T. a.a. 2020 - 2021

Master di secondo livello del Dipartimento di Ingegneria civile e Ingegneria informatica - Durata: 1 anno - Crediti: 60

Coordinatore: Prof.ssa Ioannilli Maria
Tel: 06 7259 7086 e-mail: ioannill@ing.uniroma2.it

Codici Corso:

  • PGZ (INDIRIZZO GENERALE)

Inizio delle lezioni: 26/03/2021

Istituzione.

È istituito, presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Impresa "Mario Lucertini" dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata il Master universitario di II livello in modalità didattica mista presenza/distanza in “Geospatial Science & Technology - GEO- G.S.T.”

Finalità.

Il Master prende le mosse dal riconoscimento della crescente complessità dei processi di governo e gestione sostenibile del territorio, connotati da sempre più elevati caratteri di concorrenza, interdipendenza e scalarità.

Il concetto di gestione sostenibile postula che alla base delle politiche territoriali debba esse posta la piena consapevolezza della complessità e delle interdipendenze che legano, ad esempio, il ciclo delle acque e i processi naturali all’organizzazione e all’uso del territorio; la tutela ambientale, la difesa del suolo, la gestione delle acque e la pianificazione urbanistica e territoriale; la gestione dei servizi urbani e la tutela dell'ambiente.

Il concetto di gestione sostenibile, inoltre, si coniuga in maniera del tutto inscindibile con quello di sicurezza territoriale che sempre di più è percepita come risultato di una gestione ordinaria consapevole del territorio.

É infatti entrata a far parte della cultura condivisa l'idea che l'approccio emergenziale ai rischi, che a lungo ha caratterizzato e ancora caratterizza il nostro Paese, presenti degli evidenti elementi di crisi sia sul versante dei costi, in termini di perdite connesse al manifestarsi sempre più frequente di eventi calamitosi, che su quello della possibilità di intervenire ex post nel ripristino delle condizioni di sicurezza del territorio.

L'implementazione di tali concetti nella pratica ordinaria richiede che si adotti, sotto il profilo tecnico, un approccio che opera a scale diverse nello spazio e nel tempo, che coinvolge diversi livelli di governo, e che attraversa tutte le diverse discipline che a vario titolo concorrono a formare il quadro conoscitivo in grado di orientare i processi di gestione nel verso della sostenibilità. É inoltre necessario che esso faccia convergere, in un organico sistema di conoscenza, il complesso dei dati, dei metodi e delle tecniche assunti dalle varie discipline.

Ciò non si ottiene ipotizzando che esista o si formi una disciplina unitaria che assuma in sé tutta la complessità della conoscenza del territorio; al contrario, ciò si ottiene mediante l'integrazione dei metodi e delle diverse scale alle quali le molteplici discipline operano.

É del tutto evidente come, in questa prospettiva, risulti necessario disporre di tecnici capaci di analizzare, in chiave sistemica, i fenomeni complessi che i soggetti pubblici e privati sono chiamati a gestire, e di disegnare ed implementare i necessari supporti decisionali integrando le discipline, i metodi e le tecniche più corrette.

Il Master ha quindi l'ambizione di formare una nuova classe di specialisti che, pur muovendo dal proprio ambito disciplinare e settoriale di formazione, siano in grado di progettare processi e sistemi di conoscenza idonei a corrispondere ai processi gestionali di riferimento.

Per raggiungere questo obiettivo il Master fornisce ai propri studenti le cognizioni teoriche relative alla analisi sistemica del territorio e dei processi di decisione, ai metodi ed ai modelli per l'analisi di sistemi complessi come quello territoriale, alle fonti ed alle caratteristiche dei dati utilizzabili per sostenere i diversi processi di conoscenza. Una particolare attenzione è posta nella valutazione del grado di coerenza tra il processo di gestione che deve essere servito ed il processo di analisi che gli deve corrispondere.

Il Master inoltre prevede che una specifica competenza venga conseguita in merito agli strumenti tecnici per l’acquisizione l'elaborazione e l'integrazione dei dati geografici ed alfanumerici, in quanto la conoscenza di tali strumenti risulta strategica nella valutazione della fattibilità tecnica dei processi conoscitivi che si intende implementare.

Il Master trova un suo specifico punto di forza nella presenza, all'interno dell'Ateneo, della Scuola di Dottorato in Geoinformazione con la quale si coordina per quanto concerne le materie relative ai dati, alle tecniche e agli strumenti di elaborazione legati alla osservazione della terra.

Per permettere ai frequentanti il Master di sperimentare in un ambito applicativo concreto le cognizioni teoriche e pratiche acquisite, verranno svolte attività di stage presso enti ed aziende di rilevanza nel settore.

Requisiti di ammissione.

Per l’ammissione al corso è richiesto il possesso di diploma di laurea specialistica, magistrale o diploma di laurea almeno quadriennale vecchio ordinamento o altro titolo ritenuto equipollente e approvato dal Consiglio del Dipartimento di Ingegneria dell'Impresa "Mario Lucertini"..

Il Master si rivolge principalmente ai laureati nelle classi di Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria dell’informazione, Ingegneria industriale, Scienze dell'architettura e dell'ingegneria edile, Urbanistica e Scienze della pianificazione territoriale e ambientale, Scienze geografiche, Scienze e tecnologie fisiche, Scienze biologiche, Scienze della Terra, Scienze e tecnologie agrarie, agroalimentari e forestali, Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura, Scienze e tecnologie informatiche, Scienze economiche, Scienze dei beni culturali. È ammessa l’iscrizione anche a laureati in altre discipline, previa autorizzazione da parte del Collegio dei docenti del Master.

È ammessa l’iscrizione anche a studenti stranieri comunitari ed extracomunitari residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno per motivi di studio o di lavoro.

Il titolo di studio straniero dovrà essere allegato alla domanda di iscrizione, corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e dichiarazione di valore a cura delle Rappresentanze Diplomatiche italiane nel paese in cui il titolo è stato conseguito.

Alla frequenza del Master e dei singoli insegnamenti possono essere ammessi uditori che, pur non possedendo il titolo di studio necessario per l’accesso, siano in possesso di una solida esperienza professionale negli ambiti trattati dal Master.

L’ammissione degli uditori è decisa dal Collegio dei docenti.

Per le informazioni didattiche gli interessati potranno rivolgersi alla Segreteria didattica del Master
Sig.ra Felli Roberta
Tel: 06 7259 7296
Indirizzo e-mail: geogst@innovazioniperlaterra.org

Web site:
https://geogst.innovazioniperlaterra.org/

Per tutte le informazioni di tipo amministrativo consultare la pagina web:
http://web.uniroma2.it/module/name/Content/newlang/italiano/navpath/SEG/section_parent/5996

In allegato è presente lo statuto ed i criteri di valutazione del Master mentre il bando unico dei Master e Corsi di Perfezionamento per a.a. 2020-2021 è presente nella sezione dedicata

Allegati